Home page Squilibri
Seguici su facebooktwittergoogleplusyoutube

Nicola Scaldaferri

Due ritratti dal Ghana

contiene dvd

2018, € 15, II edizione
Formato 14x19, 14 foto a colori, pp. 72

 



€15.00
€12.75

 

 

Una pratica musicale e alcuni processi culturali del Ghana ricostruiti attraverso due figure particolarmente rappresentative dei cambiamenti in atto nell’Africa sub-sahariana: Alhaji Abubakari Lunna, suonatore di lunna, il tamburo parlante dei musicisti professionisti attivi tra la popolazione dei Dagomba, nel nord del paese, e William Thomas Cheetham, fondatore e capo di una comunità religiosa cristiana, di ispirazione carismatico-pentecostale, nei pressi di Accra.

 Accomunate dal fatto di essere al centro di un’attività musicale che coinvolge le rispettive famiglie e comunità di appartenenza, le due esperienze si pongono allo stesso modo all’incrocio tra tradizione e modernità, secondo le dinamiche di trasformazione determinate dalla globalizzazione. Un tema classico della musicologia africanista, quale quello dei tamburi parlanti, è vissuto così dal protagonista, grazie anche alle sue relazioni internazionali, in una dimensione comparatista di grande interesse e originalità, mentre in una devozione di derivazione occidentale risaltano le stratificazioni di antichi culti locali che concorrono ad esaltare le componenti musicali nell’espressione di un sentimento religioso.

Con una disamina storica e teorica delle tematiche di ricerca e degli aspetti metodologici del lavoro sul campo con strumenti e tecniche di ripresa audiovisiva, il volume e l’omonimo documentario costituiscono pertanto un’utile introduzione, anche a fini didattici, a temi e dinamiche che interessano vaste aree dell’Africa sub-sahariana.

 

 

scaldaferri

 


Etnomusicologo dell’Università di Milano, si occupa di musica elettroacustica e di pratiche musicali dell’Italia meridionale e dei Balcani. Per Squilibri ha pubblicato, con Stefano Vaja, Nel Paese dei cupa cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana e curato, con Renata Meazza, Patrimoni sonori della Lombardia e, con Alexandra Nikolskaya, Lule sheshi. Omaggio all’arte poetica di Enza Scutari.

 

 

 
I due ritratti rispondono all'idea che la musica sia una forma di comportamento nella quale si riflettono dinamiche sociali, desideri e storia di un popolo e che in quanto tale essa diventi simbolo e metafora di alcuni aspetti non musicali della vita socio-economica di una comunità Simona Frasca, Alias-Il Manifesto

Due ritratti dal Ghana è un contributo rilevante sul piano della didattica sia per le modalità con cui sono esplorate le dinamiche culturali in area africanista subsahariana, sia sul piano metodologico, per l’esplicitazione degli aspetti tecnico-scientifici della rilevazione e per la auto-riflessività che pone il ricercatore di fronte a strategie e pratiche di negoziazione che entrano in gioco nella costruzione stessa dell’oggetto di studio. Ciro De Rosa, Blogfolk

Sospeso tra l’uso di un linguaggio divulgativo e tecnico, Scaldaferri ci introduce alla scoperta di alcuni processi culturali del Ghana, raccontando e intervistando due figure particolarmente rappresentative dei cambiamenti in atto nell’Africa sub-sahariana. Poste tra tradizione e modernità le due esperienze hanno in comune il coinvolgimento nell’attività musicale delle le rispettive comunità di appartenenza. Riccardo Santangelo, Amadeus

 

€15.00
€12.75

Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito. Accettali se vuoi proseguire.