Home page Squilibri
Seguici su facebooktwittergoogleplusyoutube


EM 2
Musica e religione

contiene dvd

Rivista degli Archivi di Etnomusicologia di Santa Cecilia
2006, 
€ 21
Formato 16.5x24, anno II, n. 2, pp. 287

€21.00
€17.85

 

Cantare, suonare uno strumento o danzare sono spesso sinonimi di pregare, chiedere una grazia, lasciarsi possedere da un dio: i nessi tra musica e religione sono indagati nel secondo numero di EM, la Rivista degli Archivi di Etnomusicologia, nel contesto delle tradizioni cattoliche, ebraiche ed islamiche, con un’attenzione particolare ai repertori liturgici di tradizione orale e alle manifestazioni della devozione popolare.

Attraverso la trascrizione e l’analisi musicale, l’indagine storica e antropologica dei contesti sociali e la documentazione etnografica, sono affrontate questioni di fondamentale importanza quali il rapporto tra tradizione e cambiamento, la musica e l’identità culturale, il significato dei suoni nella dimensione rituale, i sincretismi e i conflitti tra influenze colte e autonomia della tradizione folklorica.

Con saggi di Girolamo Garofalo, Nicola Tangari, Walter Brunetto, Francesco Spagnolo, Edwin Seroussi, Simone Tarsitani, Sandro Biagiola, Giorgio Adamo, Gianfranco Spitilli e Maurice Bloch e, nel dvd allegato, materiali audio, video e fotografici.

Accademia

 

Gli Archivi di Etnomusicologia dell'Accademia Nazinoale di Santa Cecilia soo depositari della più importante raccolta di musiche di tradizione orale rappresentativa delle varie aree geografiche e culturali del nostro paese.

 

 

Affronta un argomento importante, come il rapporto musica e religione, con piglio innovativo e contemporaneo, innervandone le maggiori peculiarità e adoperando sia la lente d’ingrandimento per i fatti d’oggi sia il cannocchiale rovesciato per capire meglio la prospettiva storica. Fabio Francione, Il cittadino

Un volume denso e stimolante che integra indagine sul campo e ricerca storico-musicale e diventa occasione per discutere temi come tradizione e mutamento, identità culturale, ruolo della notazione musicale scritta, rapporti tra tradizione orale popolare e musica colta. Ciro De Rosa, World Music

Gli studi di questa pubblicazione sono molto interessanti e autorevoli. (...) Certo non è confortante constatare che nelle pontificie università e nei loro annessi istituti superiori di scienze religiose non è assoiutamente tenuta in conto la musica nella sua valenza di linguaggio della comunicazione della fede e di ermeneutica biblica e teologica. Pasquale Troìa, Religione Scuola Città

 

€21.00
€17.85

Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito. Accettali se vuoi proseguire.