Home page Squilibri
Seguici su facebooktwittergoogleplusyoutube

Valentino Paparelli
Sandro Portelli

La Valnerina ternana

contiene 2cd

Un'esperienza di ricerca-intervento
2011, € 25
Formato 13.5x19, 18 foto in b/n e a colori, pp. 180, cofanetto con libro + 2 CD

 

€25.00
€21.25

 

A distanza di oltre trent'anni, un'articolata riflessione su una straordinaria esperienza in cui le forme e i contenuti dell'espressività popolare si intrecciavano creativamente con la cultura della fabbrica. Incentrata sull'attività del Gruppo della Valnerina (Dante Bartolini, Americo e Luigi Matteucci, Trento Pitotti e Pompilio Pileri) e legata ai progetti di trasformazione politica e sociale ancora così vivi negli anni '70, quell'esperienza poggiava sulla convinzione che la "ricerca", necessaria ai fini della documentazione e dello studio, fosse anche un "intervento" destinato a trasformare la soggettività dei ricercatori e dei loro interlocutori.

Un gruppo di cantori popolari, a cavallo tra la società contadina della bassa valle del Nera e il mondo operaio delle acciaierie di Terni, si ritrovò così ad esibirsi nei teatri di Roma e Francoforte, assumendo una sempre maggiore consapevolezza dell'importanza della propria cultura, capace di esprimere esigenze e istanze profonde della contemporaneità.

Oltre al disco del 1976, arricchito da materiali inediti, al volume è così allegato un secondo CD in cui alcuni di quei brani sono riproposti da artisti come Almamegretta, Piero Brega, Canzoniere del Lazio, Lucilla Galeazzi, Giovanna Marini e Sara Modigliani, a riprova di quanto quel repertorio e quelle persone abbiano lasciato il segno in una cultura musicale che va ben oltre la dimensione locale.

Ascolta il brano E io dormo tra le pecore e li cani



 

paparelli

Valentino Paparelli, già docente presso l'Istituto di Etnologia e Antropologia Culturale dell'Università di Perugia, ha svolto un'intensa attività di ricerca sul campo, pubblicando numerosi saggi sulla musica popolare tra cui L'Umbria cantata. Musica e rito in una cultura popolare.

 

 



portelli

Presidente del Circolo Gianni Bosio e docente di Letteratura americana all'università "La Sapienza" di Roma, Alessandro Portelli è uno dei principali esponenti della storia orale con opere diventate ormai dei classici come L'ordine è stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria.

 

Figura centrale di questo gruppo di cantori era senza dubbio, Dante Bartolini, militante comunista e partigiano, del quale si ricorda la grande abilità nell'improvvisare poesie e racconti in ottava rima, ma tutti i componenti del gruppo si contraddistinguevano per un alto livello della coscienza politica e per grandi doti creative e comunicative come nel caso di Amerigo Matteucci, operaio edile e sindaco comunista di Polino, i cui stornelli, "hanno la stessa vena satirica delle contemporanee vignette (allora) di Forattini e poi di Vauro” (…) un collegamento tra antico e moderno, in una contaminazione che vedeva la chitarra di Piero Brega ed il Canzoniere del Lazio affiancarsi alla voce di Amerigo Matteucci o la voce di Giovanna Marini confrontarsi con quella di Dante Bartolini, fino al Brecht messo in musica dagli opera delle Acciaierie. Salvatore Esposito, BlogFolk

La Valnerina ternana non è solo un'espressione geografica (...) ma molto di più. E' il luogo dove nasce l'idea dell'industria e la grande rivoluzione sociale di un territorio ai margini dell'Umbria e del Lazio che pesa nella storia italiana e segna il Novecento con i suoi grandi manufatti d'acciaio per l'industria bellica e e poi per quella degli anni della pace. (...) ripensare il lungo sogno di una città nel corso del Novecento, le vicende di così tante persone che in un secolo fanno un salto di mille anni, dagli altipiani dell'Appennino alla Valle del Nera portandosi dietro questi canti improvvisati che tutto spiegano e tutto rimescolano, storia e leggende, amore e violenza e soprattutto speranza, la speranza infinita e senza ombre dei giovani del secolo dal quale ci stiamo allontanando. Renzo Massarelli, Corriere dell'Umbria

È un vero e proprio viaggio questo volume-cd. Che illustra come i canti della questua tipici della tradizione contadina si sono piegati ai motivi della vita operaia nel momento in cui la fabbrica prendeva a sé le braccia che fino a poco prima avevano lavorato la terra. E prendeva così vita quell'impasto di fatica, voglia di riscatto e lotta che solo questi canti sanno spiegare fino in fondo. Quelle braccia erano anche cervelli, individualità che, grazie alla ricerca-intervento di Paparelli e Portelli, hanno acquisito una maggiore coscienza di sé, del fatto che erano portatori di concetti universali, altro che subalternità. Fabrizio Marcucci, Il giornale dell'Umbria

ci si interroga, anche, sulla possibilità di dare contezza e «parole per dirlo» con un affondo diretto nella contemporaneità. Il che significa, in pratica, vedere come reagisce il presente della musica, della cultura, della resistenza al pensiero unico nell'affrontare materiali apparentemente sepolti nel tempo e nello spazio. (...) da un lato la riproposta del disco pubblicato in origine da I Dischi del Sole nei primi anni Settanta, quando operai e contadini umbri andarono anche sui palchi d'Europa a raccontare un reticolo di storie chiuse nella forbice spietata di un territorio al contempo contadino e industriale, accompagnati dagli allora assai giovani esponenti del folk revival italiano, dall'altro un cd che ripercorre trent'anni dopo quelle tracce sedimentate. Guido Festinese, Alias

Un'esperienza esemplare, fondata sul principio che la ricerca sul campo in tema di musica e tradizioni popolari non dovesse restare confinata all'ambito dello studio ma avesse il dovere di porsi come fine anche quello di esercitare un'influenza sul contesto sociale attraverso l'acquisizione di una nuova consapevolezza da parte dei depositari della cultura esplorata. Così un gruppo di cantori uso ad esibirsi in osteria si ritrovò proiettato nei teatri d'Europa, facendosi portatore di un repertorio e di forme espressive che avrebbero lasciato un segno nella storia del folk revival (...). Un pezzo di storia Alessandro Hellmann Rockerilla

 

€25.00
€21.25

Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito. Accettali se vuoi proseguire.