Home page Squilibri
Seguici su facebooktwittergoogleplusyoutube

Mikaela Minga, Nicola Scaldaferri

Spanja Pipa

contiene cd

La canzone urbana di Korça
2015, € 15
Formato 14x19, 25 foto in b/n, pp. 80

 

€15.00
€12.75

 


La canzone urbana di Korça è una raffinata tradizione melodica, dove elementi di derivazione orientale e balcanica (come i ritmi del rebetiko e quelli zoppi) si fondono con una sensibilità di tipo occidentale. Nel travagliato passaggio da un centro ottomano di media importanza ad uno dei pochi centri urbani di un’Albania per la maggior parte rurale, Korça, in virtù anche della prossimità a Grecia e FYROM-Macedonia, si trova esposta a molteplici sollecitazioni culturali - greche, turche, rumene, ma anche francesi, nordamericane e italiane - che trovano una meravigliosa sintesi nelle pratiche musicali affrontate nel volume.

La storia di questo genere musicale, tanto immediato all’ascolto quanto complesso nella sua genesi e sfuggente a ogni definizione univoca, è emblematicamente riassunta dalla vicenda biografica di Spanja Pipa, attrice e cantante protagonista della scena locale tra gli anni ‘60 e ‘70, totalmente immersa, e a tratti sommersa e nascosta, nella dimensione della sua città. La sua voce, che a un ascoltatore italiano rievoca le grandi voci italiane dello stile melodico del dopoguerra, aderisce perfettamente alla suadente cantabilità di queste musiche, disvelando le complesse sfumature di un canto urbano, con la sua sorprendente ricchezza di chiaroscuri e i suoi elementi intimi e malinconici, lontani dagli stereotipi della musica albanese e balcanica in generale.

Come evidenziato nella prefazione di Ignazio Macchiarella, l’esperienza di Spanja Pipa rappresenta anche un caso esemplare di “resistenza musicale” all’interno di un micro-mondo contemporaneo in cui il recupero della memoria e la reinvenzione del passato sono orientati a dare senso e valore al presente.

 Ascolta il brano O moj korçare

  minga


Musicologa e Ricercatrice presso l’Istituto di antropologia culturale e studi delle arti di Tirana, Mikaela Minga si interessa di pratiche musicali urbane e di popular music nei Balcani e ha pubblicato diversi saggi e due volumi.

  

scaldaferri
Etnomusicologo dell’Università di Milano,
Nicola Scaldaferri si occupa di musica elettroacustica e di pratiche musicali dell’Italia meridionale e dei Balcani. Per Squilibri ha pubblicato diversi lavori tra i quali, con Stefano Vaja, Nel Paese dei cupa cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana e ha curato, con Renata Meazza, Patrimoni sonori della Lombardia.

 

l’articolata e ricca personalità artistica di Spanja Pipa pone in luce i tratti tipici di quell’artigianato musicale urbano, le cui radici affondano nell’oralità. (…) Si colgono nella vocalità della cantante di Korça la qualità della sua memoria musicale, e la sua capacità di reinventare e reinterpretare la tradizione, (…) svela complesse sfumature melodiche lontane dalle strutture tipiche della tradizione albanese, ma in cui Oriente ed Occidente sembrano incontrarsi in un abbraccio Salvatore Esposito, Blogfoolk

 

€15.00
€12.75

Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito. Accettali se vuoi proseguire.