Home page Squilibri
Seguici su facebooktwittergoogleplusyoutube

Antonello Ricci

I cugini Nigro

contiene cd

La musica della Sila Greca
2006, € 18

Formato 14x19, pp. 144, 86 foto a colori

 

€18.00
€15.30

 

Il mondo musicale e l’orizzonte culturale di una coppia di musicisti popolari dell’area del fiume Trionto, sul versante ionico della provincia di Cosenza, uno dei territori maggiormente rappresentativi della tradizione della chitarra battente in Calabria.

Premiati come “Testimoni della Cultura Popolare” assieme a Pete Seeger e Giovanna Marini, Luigi e Giuseppe Nigro, di Rossano, sono gli eredi di un’articolata tradizione di saperi musicali appresi secondo le modalità di trasmissione orale all’interno delle famiglie d’origine e del contesto sociale nel quale vivono, la cui vitalità è attestata anche dalla presenza dei loro giovanissimi figli nelle loro performance.

Con un consistente apparato fotografico e, nel cd allegato, un’ampia selezione del loro repertorio, il volume consente di addentrarsi nell’affascinante microcosmo musicale dei “cugini Nigro” per apprezzare le delicate sonorità della chitarra battente, la struggente poetica cantata con un inconfondibile stile vocale, l’arcaico paesaggio sonoro evocato dal suono della zampogna e il travolgente impeto delle tarantelle.

Ascolta il brano A farsa, u quarantasette

 

 

  antonello-ricci

Antropologo e musicista, virtuoso di chitarra battente e zampogna, Antonello Ricci insegna all’università “La Sapienza” di Roma e si occupa di questioni antropologiche, relative ad aspetti visivi e museografici della musica e dell’ascolto.

 

  autenticità pura, distillato della vera musica popolare, i cugini Nigro ci introducono alle sonorità arcaiche della Sila Greca e ai suoi strumenti che si costruiscono ancora artigianalmente con sapienza e passione. Raccontano della cornamusa, della chitarra battente e poi danno loro voce, in un’armonia che incanta e risale a origini antiche. Valter Giuliano, Slow Food

Secondo una prospettiva antropologica riflessiva e dialogica, Ricci costruisce l'oggetto della ricerca con gli stessi musicisti Giuseppe e Luigi Nigro, testimoni eccellenti di una radicata comunità musicale che si riconosce soprattutto negli stili esecutivi della chitarra battente e nelle peculiari forme di canto Ciro De Rosa, World Music

La chitarra battente e il mandolino, la zampogna e la surdulina (che costruiscono da sé), l'organetto e il tamburello sono gli strumenti musicali, tipici del mondo silvo-pastorale di una volta, con i quali si esibiscono in maniera coinvolgente Giuseppe e Luigi Nigro. Le loro performance costituiscono una testimonianza eloquente di un mondo di saperi, significativo ma a rischo di estinzione, sul quale disponiamo ora anche di una documentazione importante Tonino Garro, La Gazzetta del Sud  

 

€18.00
€15.30

Usiamo i cookie per far funzionare al meglio il sito. Accettali se vuoi proseguire.